Diatermia da contatto Visualizza ingrandito

Diatermia da contatto

ETCR2

Nuovo

5 999,40 € tasse escl.

invece di 6 666,00 €

Potrebbero essere necessari 3gg in più per la consegna


 


La Diatermia da contatto modello CR2 è un Dispositivo Medico che permette di effettuare un TRASFERIMENTO ENERGETICO CAPACITIVO e RESISTIVO ai tessuti per mezzo di un campo elettromagnetico generato alla frequenza di 460 KHz. L’applicazione risulta essere altamente selettiva in quanto solo la porzione del corpo che chiude il circuito elettrico viene interessata dal campo elettromagnetico alternato generato. Il campo elettromagnetico alternato attrae e respinge, con una alternanza di 460.000 volte al secondo, le cariche elettriche libere, sotto forma di ioni, presenti in ogni substrato biologico. L’applicazione della corrente ad alta frequenza permette quindi di generare dall’interno del tessuto interessato, flussi di cariche elettriche naturali denominate tecnicamente “correnti di spostamento”. Il risultato dell’applicazione diatermica è un riscaldamento omogeneo, sia superficiale che profondo, in seno al segmento corporeo trattato che induce una iperemia che permane anche dopo il trattamento lasciando una piacevole sensazione di calore omogeneo. L’iperemia apporta ossigeno ai tessuti inducendo una profonda e diffusa vascolarizzazione che ripristina i livelli metabolici endocellulari. La tecnica di trattamento prevede l’uso di una piastra di acciaio da mantenere applicata alla cute del paziente ed un secondo elettrodo circolare che l’operatore sanitario, per mezzo di un manipolo, deve costantemente muovere con un leggero movimento rotatorio intorno al punto di trattamento. L’elettrodo circolare è disponibile in due diverse tipologie da scegliere in funzione della patologia da trattare: l’elettrodo di acciaio rivestito con materiale isolante permette di esplicare il trattamento in modo capacitivo interessando i tessuti molli come i muscoli, vasi linfatici, etc; mentre un elettrodo di acciaio senza rivestimento permette di esplicare il trattamento in modo resistivo coinvolgendo i tessuti a maggiore resistenza come ossa, cartilagini, grossi tendini.

Dispositivo medico certificato destinato all’utilizzo esclusivo da parte di personale qualificato.

Maggiori dettagli


Secondo gli studi effettuati, la diatermia permette di risolvere il danno biologico di forme di patologia cronica caratterizzate da degenerazione e fibrosi. Il tessuto cicatriziale fibroso conseguente al danno biologico viene rivascolarizzato attraverso l’aumento della temperatura interna fino a 41 °C, con il ripristino del metabolismo corretto tramite correnti di spostamento che producono tre tipo di effetti: biochimico: riequilibra il disordine enzimatico degli e accelera il delle cellule richiamando sangue ricco di ossigeno, velocizzando il flusso e facilitando il dalle aree periferiche non affette dalla cellulite. termico: per effetto joule prodotto dalle correnti di spostamento, induce una endotermia profonda e omogeneamente diffusa scaldando in modo uniforme e mirato l'area interessata senza surriscaldare la parte esterna; meccanico: aumentando la velocità di scorrimento dei fluidi, drena la stasi emolinfatica e tonifica le pareti vascolari.

No customer comments for the moment.

Scrivi una recensione

Diatermia da contatto

Diatermia da contatto

La Diatermia da contatto modello CR2 è un Dispositivo Medico che permette di effettuare un TRASFERIMENTO ENERGETICO CAPACITIVO e RESISTIVO ai tessuti per mezzo di un campo elettromagnetico generato alla frequenza di 460 KHz. L’applicazione risulta essere altamente selettiva in quanto solo la porzione del corpo che chiude il circuito elettrico viene interessata dal campo elettromagnetico alternato generato. Il campo elettromagnetico alternato attrae e respinge, con una alternanza di 460.000 volte al secondo, le cariche elettriche libere, sotto forma di ioni, presenti in ogni substrato biologico. L’applicazione della corrente ad alta frequenza permette quindi di generare dall’interno del tessuto interessato, flussi di cariche elettriche naturali denominate tecnicamente “correnti di spostamento”. Il risultato dell’applicazione diatermica è un riscaldamento omogeneo, sia superficiale che profondo, in seno al segmento corporeo trattato che induce una iperemia che permane anche dopo il trattamento lasciando una piacevole sensazione di calore omogeneo. L’iperemia apporta ossigeno ai tessuti inducendo una profonda e diffusa vascolarizzazione che ripristina i livelli metabolici endocellulari. La tecnica di trattamento prevede l’uso di una piastra di acciaio da mantenere applicata alla cute del paziente ed un secondo elettrodo circolare che l’operatore sanitario, per mezzo di un manipolo, deve costantemente muovere con un leggero movimento rotatorio intorno al punto di trattamento. L’elettrodo circolare è disponibile in due diverse tipologie da scegliere in funzione della patologia da trattare: l’elettrodo di acciaio rivestito con materiale isolante permette di esplicare il trattamento in modo capacitivo interessando i tessuti molli come i muscoli, vasi linfatici, etc; mentre un elettrodo di acciaio senza rivestimento permette di esplicare il trattamento in modo resistivo coinvolgendo i tessuti a maggiore resistenza come ossa, cartilagini, grossi tendini.

Dispositivo medico certificato destinato all’utilizzo esclusivo da parte di personale qualificato.

Scrivi una recensione

Blog