Gli onicofagi sono quelle persone che hanno l’abitudine di rosicchiarsi le unghie e spesso anche le cuticole. Le loro ragioni possono essere varie e quasi tutte derivanti da problematiche psicologiche difficili da individuare , e non certamente da voi risolvibili.

dito onicofagico

Con questo metodo potete aiutare queste persone nell’80% dei casi a riavere delle mani a posto, per questo ve ne saranno molto riconoscenti rimanendo dei clienti fedeli. La cosa principale per un successo è che il cliente deve essere convinto di affrontare una ricostruzione sia per le frequenti sedute di mantenimento e controllo che per la conseguente spesa più elevata da sostenere.

 

Tipologia dell’unghia onicofagia

corpo ungueale molto ridotto

cuticole estremamente pronunciate, spesso infiammate, che nella gran parte dei casi ricoprono parte dell’unghia

la zona della piega ungueale è spesso dura e ingrossata

ferite e infezioni alle dita

tendenza del polpastrello ad alzarsi per ricoprire il letto ungueale rimasto scoperto

 

Trattamento dell’onicofagia

Questo potrebbe essere considerato un pre-trattamento alla ricostruzione vera e propria, cioè un percorso di tre/quattro settimane (con frequenza settimanale) atto a far crescere l’unghia naturale affinché possa arrivare ad una lunghezza tale da poter applicare una tip o ad inserire una formina.

 

Tecnica lavorativa:

disinfettare le proprie mani e quelle della cliente con un disinfettante Pronto indossare poi guanti in lattice e mascherina

Spingere le cuticole con un bastoncino d’arancio

Opacizzare l’unghia con la lima Mattoncino e la lima a cilindro

Togliere la polvere in eccesso con il pennello per polveri

Sgrassare l’unghia con un Pad imbevuto di Cleaner

Stendere con il pennello piatto uno strato sottilissimo di liquido antimicotico trasparente  PRE-REFILL e far asciugare all’aria.

Stendere con il pennello piatto uno strato sottilissimo di gel per ONICOFAGIA ONICOGEL su tutta l’unghia naturale e sul polpastrello – 2 minuti lampada

Stendere un abbondante strato di per ONICOFAGIA ONICOGEL col pennello a punta su tutta l’unghia costruita e conferire un effetto unghia naturale – 2 minuti lampada

Togliere con un pad imbevuto di Cleaner lo strato di dispersione

Con la lima grana  180 dare la forma giusta ai laterali, con la punta del bastoncino d’arancio fare una leggera pressione al polpastrello per creare il margine distale e poi opacizzare con il Mattoncino

Spolverare bene col pennello per polveri

Con l’aiuto del nail spot applicare un leggero French color sulla punta dell’unghia creando un sorriso il più possibile realistico per un’unghia corta.

Con il pennello piatto stendere su tutta l’unghia uno strato di per ONICOFAGIA ONICOGEL per sigillare – 2 minuti lampada

Togliere con un pad imbevuto di Cleaner lo strato di dispersione

Mettere poche gocce di Olio nutriente NAIL OIL attorno alle cuticole e massaggiare bene

Togliere l’eccesso con un pad asciutto lucidando bene l’unghia

In caso di uomini opacizzare l’unghia con la lima opacizzante morbida

Terminare a piacimento massaggiando le mani della cliente con una crema idratante, meglio se alle erbe 

 

Se la cliente si comporta bene sarà possibile, già dalla 2^ o 3^ seduta, sfruttare la ricrescita per applicare una ricostruzione in allungamento.


dopo il quick