Lo smalto per unghie è molto diffuso e amato dalle donne di tutto il mondo, per la semplicità d’utilizzo e per la vasta gamma di colori e particolarità.

colori

Componenti

Molti smalti per unghie sono composti con nitrocellulosa sciolta in solventi (es.acetato di butile, toluene) e mescolata con coloranti. Altri componenti di base: agenti forma pellicola, resina e plasticizzanti (es.ftalati); resine per conferire allo smalto adesività e brillantezza; filmogeni per proteggere e conferire trasparenza e aderenza; gelificanti per mantenere in sospensione i pigmenti; nitrocellulose plastificanti per verniciare l'unghia; agenti anti U.V. per proteggere dalle alterazioni causate dalla luce; solventi per favorire il miglior tempo di asciugatura; diluenti per diluire gli ingredienti presenti.

La normativa europea attuale, proibisce l'uso nei prodotti cosmetici di sostanze cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione. In casi eccezionali tali sostanze possono essere utilizzate solo dopo adeguata valutazione.

Ha destato preoccupazione nei consumatori la presenza negli smalti del cosiddetto "trio tossico": toluene, formaldeide e dibutil-ftalato(DBP). Il toluene può essere utilizzato in concentrazione non superiore al 25%; la formaldeide può essere utilizzata solo negli indurenti per unghie in concentrazione non superiore al 5%. L'uso del DBP e di altri ftalati accertati tossici per la riproduzione è vietato.

Gli smalti professionali

Gli smalti professionali attuali, sono di facile stesura, luminosità e lunga durata. La loro formulazione è sicura, anche per le donne in gravidanza, perché non contengono Toluene, formaldeide, canfora o DBP.

Sono ormai disponibili in centinaia di colori diversi e sono accompagnati da una vasta gamma di prodotti complementari come filler, basi, indurenti, lucidi, che ne rafforzano la resa e ne amplificano la lucentezza.

Inoltre, se rimossi con un remover(acetone non acetone), rimangono i prodotti meno invasivi del mercato per una sana manicure.

 

 

Procedura

Sembra banale ad oggi parlare di procedimento per la stesura dello smalto, ormai lo mettono tutti. Eppure non tutti sono in grado di effettuare una stesura perfetta. In pochi passi vi spiegheremo come effettuarla.

Prepararazione delle Unghie

Una buona preparazione è sempre indispensabile per avere una buona riuscita:

Rimuovere con il Remover(acetone non acetone) eventuali residui di smalti precedenti;

Sgrassare e lavare bene le mani della cliente;

indossare possibilmente dei guanti in lattice;

Spingere le cuticole con un bastoncino d’arancio(se necessario);

Accorciare l’unghia naturale e darle la forma desiderata con la lima grana 180(se necessario);

Appiattire eventuali avvallamenti con la lima a mattoncino e spolverare bene.

La base

È molto importante applicare sempre prima uno strato di smalto base, cioè un prodotto specifico trasparente che aiuta a proteggere e rinforzare la superficie dell’unghia evitando che questa possa ingiallire a causa dell’assorbimento del colore dello smalto. In caso di unghie striate o avvallamenti, è possibile utilizzare dei filler, basi ad effetto livellante, che ridonano un aspetto più omogeneo all’unghia.

Lo smalto

Dopo averlo agitato bene nella sua boccetta, applicare uno strato sottile di smalto del colore preferito su tutte le unghie e lasciarlo asciugare. Fare una seconda passata leggermente più abbondande facendo attenzione a non eccedere per non causare striature o macchie di colore più scuro.

Il lucido

E’ consigliabile “chiudere” il lavoro con uno strato di smalto trasparente lucido, in grado di proteggere e dare più lucentezza al vostro lavoro. In commercio ne esistono alcuni ad asciugatura rapida.

 

 

La sequenza di lavoro

Sia che si passi la base, il lucido o lo smalto colorato, è importante eseguire dei movimenti “rituali” atti a non lasciare righe o macchie di colore:

 

1-Pulire il pennello sulla bocca della boccetta fino a non farlo gocciolare più e, con la punta, applicare un po’ di colore sulla punta dell’unghia e sigillarla anche frontalmente sul suo spessore in modo da evitare che lo smalto si possa sfaldare.

 

 

 

 

 

2-3- Appoggiare il pennellino con una goccia di smalto poco sotto la matrice dell’unghia(a 3/4) e trascinarlo prima in su verso la pelle ma senza toccarla, e poi in giù fino alla punta.

 

 

 

 

 

4- Con lo stesso movimento stendere lo smalto prima da un lato e poi dall’altro facendo bene attenzione a non andare sulla pelle.

 

 

 

Correggere eventuali imperfezioni con un pennellino piatto piccolo asciutto; se lo smalto invece è già asciutto si può utilizzare una penna correttore.

 

 

 

applicazione smalto